Mille e seicento i partecipanti della Galaverna di Pianoro. Prossimi appuntamenti : "Run for Mem - Corsa per la memoria verso il futuro" In evidenza

Di Fausto Cuoghi 

La neve con il manto bianco ricopre i crinali di Pianoro e i percorsi di 3,5, 10 e 16 chilometri della "Galaverna" , scenografia che riporta alla prima edizione anni '70 a Casalecchio di Reno . Iniziativa ludico motoria organizzata dalla società sportiva Pro Loco Avis Pianoro con il patrocinio del Comune la collaborazione della Pubblica Assistenza di Pianoro, Villa Giulia e S.M.A. Evento del calendario Uisp e Comitato podistico bolognese con 1.600 partecipanti accompagnati dalla pioggia riscaldati dalla cioccolata calda offerta ai ristori assieme a biscotti, frutta, caffè, fette di pandoro e panettone. Menu' alimentare con un replay ancora più consistente all'arrivo a base di tagliatelle ala ragù, scaloppine al tartufo, salsa verde e polpettone, pasta e fagioli come digestivo innaffiato da vin brulè. "Galaverna" , sport e tradizione culinaria in stile "Montefortiana" , camminata storica di Monteforte d'Alpone famosa proprio per i ristori. In gara con il pettorale 1.600 Franca Filippini, Sindaca del Comune di Pianoro. Lungo il percorso a garantire assistenza ai partecipanti 35 "angeli custodi" della pubblica assistenza , AVPL soci della Avis Comunale di Pianoro, società organizzatrice,
gal1
 
 
 
Prossimi appuntamenti : domenica 29 gennaio
Alle 9:30 da Piazza della Memoria della Shoah alla presenza di Matteo Lepore, Sindaco di Bologna, Sua Eminenza Matteo Zuppi, arcivescovo metropolita di Bologna e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, CEI, Daniele De Paz, Presidente della Comunità ebraica di Bologna, partirà la terza edizione "Run for Mem - Corsa per la memoria verso il futuro" Appuntamento podistico organizzato dal Comitato territoriale UISP e Comunità ebraica di Bologna con il patrocinio del Comune di Bologna, la collaborazione del Comitato podistico bolognese nel quadro delle iniziative bolognesi per la giornata internazionale vittime sterminio della popolazione ebraica e di tutti i deportati perseguitati e uccisi durante l’Olocausto. Corsa e camminata attraverso i luoghi della memoria, un ricordo a tappe, passo dopo passo nei luoghi bolognesi del martirio. Porta Lame , monumento ai caduti della battaglia, Certosa, partigiani uccisi durante la lotta di liberazione e zingari deportati nei campi di sterminio nazista, cimitero ebraico. Allo stadio "Dall'Ara" il ricordo di Arpad Weisz, ungherese giocatore e allenatore di calcio, "mister" del Bologna dal 1935 al 1938 deceduto il 31 gennaio 1944 a 47 anni nel campo di concentramento di Auschwitz. Il cammino della memoria arriverà ai Giardini "Cassarini"di Porta Saragozza per ricordare gli omosessuali deportati e sterminati nei forni crematoi nazisti, alla "Scuoletta Ebraica" in via Pietralata , ex sede del Quartiere Saragozza, istituita nel 1938 dal Comune di Bologna per bambini ebrei espulsi dalle scuole in seguito alla legislazione antisemita Penultima tappa la Sinagoga di via Finzi davanti alla lapide che ricorda la deportazione degli ebrei bolognesi nei campi di concentramento iniziata il 7 novembre 1943. La camminata terminerà alle 11:20 in Piazza Nettuno davanti al sacrario dei deportati e internati nei lager tedeschi. Prima della partenza della "Run for Mem" consegna della maglietta commemorativa a tutti i partecipanti.
ISCRIZIONI GRATUITE :on-line - http://bitly.ws/yTkV .
327267933 439129015009499 8342202906057417357 nmem
 

Letto 59 volte Ultima modifica il Lunedì, 23 Gennaio 2023 10:34