Azeddine Majdoubi e Fiorenza Pierli dominatori al diecimila di Castenaso *** Ultima domenica di ottobre con la "Ghost Run", Maratonina di Calderara e "Du pas par Caldarera" In evidenza

Di Fausto Cuoghi

 
 
Una nebbia mattutina ha fatto da cornice alla 47ma edizione "Camminata di Castenaso", iniziativa organizzata domenica 23 ottobre dalla Atletica Celtic Druid Castenaso Castenaso con il patrocinio del Comune e Pro Loco. Due gli appuntamenti in programma , ludico motoria di 11, 5,5, mini di 2,5 chilometri dedicata al ricordo di Enzo Trombetti e Vittorio Ruggeri, 10 chilometri competitiva "19° Circuito Città di Castenaso" gara nazionale Fidal di corsa su strada prova valida per l'assegnazione del "Memorial Moreno Veronese" . La camminata ha registrato l'adesione di 532 partecipanti , la gara competitiva 213 atleti dai piedi alati. Sfida stellare nella prova agonistica animata da un terzetto di atleti Azeddine Majdoubi, Circolo Minerva, Mohamed Bencheleaih, Atletica Celtic Druid Castenaso, il compagno di squadra Mamadi Kaba, subito al comando della gara. Poco prima del quinto chilometro al gruppo di testa si unisce Michele Cacaci della Dinamo Runnig. Kaba al giro di boa di metà percorso aumenta il ritmo di corsa seguito dagli altri atleti di nazionalità estera mentre il rappresentante italiano deve cedere il passo agli avversari. A cinquecento metri dall'arrivo Majdoubi con un colpo di reni guadagna un vantaggio sui compagni di viaggio sufficiente per aggiudicarsi la vittoria. Taglia il traguardo in 31:12 seguito da Bencheleaih, 31:14; Kaba, 31:16, Cacaci, 31:50. A pari merito in quinta posizione con il tempo di 32:42 due atleti di casa : Elia Generali e Marco Fiorini Nella prova femminile dominio di Fiorenza Pierli, Corradini calcestruzzi Rubiera, in 37:18, davanti a Valeria Baldassarri, G.S. Gabbi, 37:37, Jane Bethany Thompson , britannica portacolori del Circolo Minerva , 38:22, Luana Leardini, G.S. Gabbi, 38:45, Francesca Ravelli, Casone Noceto, che conclude in quaranta minuti netti. La classifica a punteggio maschile premia l'Atletica Celtic Druid mentre nella femminile successo per il G.S. Gabbi di Nerio Morotti. Il Memorial " Moreno Veronese" è stato consegnato dalla moglie Lorella a Fabrizio Gentile, Modena Runners, primo nella categoria "SM50" in 35:33. Il team Pontelungo si è aggiudicato il Memorial " Trombetti e Ruggeri" per il maggior numero di partecipanti.
 311593142 5715598661816307 3034139174201465181 n
Ultima domenica di ottobre con due appuntamenti : "Ghost Run" a Pianoro , Maratonina di Calderara e la camminata "Du pas par Calderera" a Calderara di Reno. Alle 2 del mattino del 30 ottobre a Pianoro al Parco del Ginepreto di via della Resistenza 201 parte la "Ghost Run" , corsa podistica che si corre sul cambio dell'ora legale , organizzata dalla Pro Loco di Pianoro con il patrocinio del Comune. Si tratta, a tutti gli effetti di una "corsa che non c'è" , perché correndo dalle ore 2 alle 3 del mattino ma portando indietro la lancetta di un’ora è come se i partecipanti non avessero mai corso per davvero. Percorso di sette chilometri sotto le stelle e all'arrivo ristoro gastronomico a base di gramigna con la salsiccia in sostituzione al cappuccino con la brioche. INFO : Massimo Polga 3387512138.
 
Dopo l'assenza di due anni causa emergenza pandemica la Maratonina di Calderara e la camminata "Du pas par Calderera", domenica 30 ottobre si ripresentano al grande pubblico degli appassionati di corsa su strada. Appuntamenti del calendario del Comitato podistico bolognese in programma a Calderara di Reno, località dell'hinterland bolognese, organizzati dalla Podistica Lippo Calderara con la collaborazione di Uisp e il patrocino del Comune. Alle 9:00 in via Garibaldi dall'arco di partenza e arrivo difronte al Centro Sportivo Pederzini di Calderara di Reno scatteranno i partecipanti della 21 chilometri e 97 metri. A seguire i concorrenti della camminata ludico motoria che potranno scegliere il percorso maxi di 11 chilometri, medium di 6,5, mini di 3,8. La maratonina rappresenta un test importante per gli atleti che la domenica successiva correranno la 26 miglia di New York. Nell'ultima edizione del 2019 Arturo Ginosa, atleta di punta del team Lolli Auto Sport Club di Zola Predosa, vinse con il tempo di 1:15:56 al termine di una gara condotta costantemente al comando. Jane Bethany Thompson, atleta britannica che gareggiava per l’Atletica Reggio, salì sul gradino più alto del podio e fermò le lancette del cronometro in 1:29:06. INFO : Alberto Massimi 3483138429 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Staffetta podistica a ricordo delle vittime della Uno Bianca
Quando la corsa è l'occasione per non dimenticare
F.C.
La staffetta podistica e ciclistica per le vittime della Uno Bianca , evento organizzato il 13 ottobre dal Gruppo Podistico della Polisportiva Progresso di Castel Maggiore con il patrocinio dei Comuni di Bologna, Casalecchio di Reno, Castel Maggiore , Zola Predosa per ricordare le vittime della "Uno Bianca" ha registrato la partecipazione di podisti e ciclisti. Di corsa a piedi e in sella alla bicicletta hanno raggiunto dopo oltre 50 chilometri il capoluogo emiliano . Il gruppo di staffettisti , partiti da Castel Maggiore dal monumento commemorativo per ricordare Umberto Erriu e Cataldo Stasi, giovani carabinieri in forza presso la locale stazione uccisi durante un servizio di pattuglia preso la Coop di via Gramsci, si sono fermati su altri luoghi della provincia di Bologna dove persero la vita Luigi Pasqui colpito a morte al termine di una rapina presso la stazione di servizio sulla provinciale Galliera, Paride Pedini , testimone a Trebbo di Reno del cambio di vettura da parte dei banditi. Ogni sosta è stata l'occasione per ricordare, rendere omaggio alle vittime e deporre una corona di fiori . Presenti davanti a ciascun cippo, a fianco degli staffettisti nel momento più toccante del ricordo, autorità istituzionali.
Letto 159 volte Ultima modifica il Mercoledì, 26 Ottobre 2022 10:43